Modalità di deposito in forma cumulativa di giornali quotidiani e periodici

MODALITA' DI DEPOSITO IN FORMA CUMULATIVA DI GIORNALI QUOTIDIANI E PERIODICI

Nell'ottobre 2006 è stato siglato un accordo tra la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e le Associazioni FIEG (Federazione Italiana Editori Giornali) e USPI (Unione Stampa Periodica Italiana) ed, in seguito, è stato siglato medesimo accordo anche con l'ANES (Associazione Nazionale Editoria periodica Specializzata), per rispondere tempestivamente alle richieste degli editori e snellire le procedure relative alla consegna di giornali quotidiani e periodici. L'art. 12, comma 3 del D.P.R. 3 maggio 2006 prevede infatti per queste particolari tipologie di documenti, l'invio in forma cumulativa: "In deroga a quanto stabilito dagli articoli 6 e 7, la consegna dei manifesti, dei giornali quotidiani e dei periodici settimanali, quindicinali e mensili, può essere effettuata in forma cumulativa, secondo scadenze da concordarsi con gli istituti depositari".

Farà eccezione alla consegna in forma cumulativa il primo fascicolo di un quotidiano o periodico che esca per la prima volta, che dovrà essere inviato singolarmente, contestualmente alla prima distribuzione al pubblico.

Le modalità di consegna cumulativa concordate sono le seguenti:
La consegna dei giornali quotidiani, plurisettimanali e settimanali e relativi supplementi e allegati, può essere eseguita ogni tre mesi a scadenze differenziate per Regioni secondo il seguente calendario:

Editori con sede in Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige:
Gennaio: le copie distribuite nel 4° trimestre dell'anno precedente
Aprile: le copie distribuite nel 1° trimestre dell'anno in corso
Luglio: le copie distribuite nel 2° trimestre dell'anno in corso
Ottobre: le copie distribuite nel 3° trimestre dell'anno in corso

Editori con sede in Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche:
Febbraio: le copie distribuite nel 4° trimestre dell'anno precedente
Maggio: le copie distribuite nel 1° trimestre dell'anno in corso
Agosto: le copie distribuite nel 2° trimestre dell'anno in corso
Novembre: le copie distribuite nel 3° trimestre dell'anno in corso

Editori con sede in Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna:
Marzo: le copie distribuite nel 4° trimestre dell'anno precedente
Giugno: le copie distribuite nel 1° trimestre dell'anno in corso
Settembre: le copie distribuite nel 2° trimestre dell'anno in corso
Dicembre: le copie distribuite nel 3° trimestre dell'anno in corso


La consegna dei periodici quattordicinali, quindicinali, mensili e di altra periodicità può essere effettuata ogni 6 mesi, con scadenza differenziata per Regioni secondo il seguente calendario:

Editori con sede in Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia e Trentino Alto Adige:
Gennaio: i periodici distribuiti nel 2° semestre dell'anno precedente
Luglio: i periodici distribuiti nel 1° semestre dell'anno in corso

Editori con sede in Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche:
Febbraio: i periodici distribuiti nel 2° semestre dell'anno precedente
Settembre: i periodici distribuiti nel 1° semestre dell'anno in corso

Editori con sede in Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna:
Marzo: i periodici distribuiti nel 2° semestre dell'anno precedente
Ottobre: i periodici distribuiti nel 1° semestre dell'anno in corso.